tè freddo

Giornate calde e tè freddo si sposano perfettamente. Secondo un recente sondaggio, il 75-80% della popolazione europea consuma tè freddo nel periodo estivo. Solo nel 2018, i litri consumati sono stati circa 1,8 miliardi. E’, senza dubbio, una delle bevande più vendute.

A volte però, ciò che viene acquistato non offre tutti i benefici che si possono ottenere bevendo il tè, come migliorare la salute del cuore e tenere lontano il diabete. Per ottenere questi effetti benefici, il tè deve essere ricco di antiossidanti. Spesso, il tè freddo in bottiglia è carico di zuccheri, colori e sapori artificiali. Per appurarlo, basta leggere l’etichetta nutrizionale. Di seguito, ciò che bisogna considerare prima di acquistare una bottiglia di tè freddo.

Fare attenzione agli zuccheri

Gli zuccheri aggiuntivi sono la rovina del tè freddo. Le principali linee guida sui prodotti dietetici raccomandano che meno del 10% delle calorie giornalieri provenga da zuccheri aggiuntivi, ossia meno di 50 grammi se si segue una dieta da 2.000 calorie. In linea generale, l’assunzione massima giornaliera non dovrebbe essere superiore a 25 grammi per le donne e 36 grammi per gli uomini. Purtroppo, ci sono vari marchi di tè freddo che superano le dosi consigliate sopra.

Anche i tè freddi dietetici, nonostante contengano poche calorie e zuccheri, possono sostituire questi ultimi con aspartame o sucralosio. Ricerche recenti affermano che il consumo di dolcificanti alternativi è collegato allo sviluppo di patologie come quelle cardiache, il diabete e l’obesità.

Bassi contenuti di antiossidanti

Se parte del motivo per cui si sceglie il tè freddo è per bere assumere la dose giusta di antiossidanti, bisogna prendere in considerazione il fatto che potrebbero non essercene molti.

Di solito, i tè in bottiglia hanno un basso contenuto di antiossidanti rispetto a quello appena preparato. In un test, le bustine di tè nero immerse per 5 minuti in acqua calda contenevano la più alta quantità di polifenoli (600 mg per tazza), mentre quello in bottiglia ne conteneva appena 68.