capelli

Secondo una recente indagine, circa il 75% delle donne si tinge i capelli. Diventata una tendenza molto in voga, cela dietro dei pericoli per la salute. Molti concentrano le proprie preoccupazioni su ciò che mangiano, l’aria che respirano, l’acqua che bevono, senza minimamente pensare che le tinte per capelli possono essere dannose.

Alcune sostanze chimiche utilizzate nelle tinture per capelli sono state collegate a varie forme di cancro e ad altri problemi di salute. Il primo passo per limitare l’esposizione ad esse è imparare cosa c’è nei prodotti che si usano regolarmente. Di seguito, ciò che potrebbe esserci nella tintura per capelli.

Formaldeide

Questo agente chimico molto comune è utilizzato nelle tinture per capelli ed è stato collegato allo sviluppo del cancro e può provocare danni al feto nell’utero.

P-fenilendiammina

Definito anche PPD, è il prodotto chimico più comunemente usato e quello con il più alto rischio per la salute. È stato collegato a problemi ai polmoni, ai reni e al cancro della vescica. Uno studio recente ha dimostrato che chi si tingeva i capelli una volta al mese aveva maggior rischio di sviluppare il cancro alla vescica.

DMDM ​​Hydantoin

Noto come immunotossico, è stato limitato all’interno dei cosmetici giapponesi.

Ammoniaca

Questa sostanza chimica viene combinata con il perossido di idrogeno per creare candeggina. Se inalata, può causare problemi respiratori e asma.

Catrame di carbone

Questo noto cancerogeno si trova nella maggior parte delle tinture per capelli.

Resorcinol

Questa sostanza chimica è molto comune in vari tipi di tinture per capelli. Gli studi hanno dimostrato che può danneggiare la normale funzione ormonale.

Eugenolo

Questa fragranza tossica è collegata al cancro, alle allergie e può essere tossica per il sistema immunitario e il sistema neurologico.