• Home
  • Green
  • Prodotti

Regno Unito, stazioni di ricarica per auto elettriche superano le pompe di benzina




Secondo i dati pubblicati dalla casa automobilistica Nissan, nel Regno Unito le stazioni di ricarica per veicoli elettrici hanno superato quelle per il rifornimento convenzionale. Nel mese di agosto le stazioni di ricarica per veicoli elettrici in tutto il Paese sono 9.199, mentre le stazioni tradizionali sono 8.396.

La prima stazione di rifornimento di benzina fu aperta nel Regno Unito nel 1919, esattamente 100 anni fa. Il picco venne raggiunto nel 1970 con 37.539 stazioni, numero che via via calato. Tra il 2000 e il 2005, sono state chiuse ben 3.000 stazioni di servizio.

Contrariamente, le stazioni di ricarica per veicoli elettrici sono aumentate rapidamente: dalle 913 del 2012 alle 6.699 nel 2018, con oltre 2.000 stazioni aperte in questo anno. Il boom si è verificato soprattutto a Londra, dove sono state attivate ben 1.000 stazioni di ricarica nel 2019.




Naturalmente, ciò non si traduce nella presenza massiccia di veicoli elettrici nel Regno Unito. A differenza della stazioni di rifornimento tradizionali, che mediamente dispongono di quattro pompe, una di ricarica per veicoli elettrici possiede un solo caricatore.

Kalyana Sivagnanam, Amministratore Delegato di Nissan, ha dichiarato: “Siamo andati oltre le preoccupazioni legate all’ansia da autonomia, con veicoli elettrici che ora superano la stragrande maggioranza delle esigenze di guida quotidiane. La prossima sfida per le infrastrutture di ricarica è tenere il passo con il numero di veicoli elettrici su strada, con l’esperienza di ricarica che dovrà diventare piacevole e senza sforzo come quella della guida dei veicoli elettrici”.

Recentemente, il governo britannico ha messo a disposizione 2,5 milioni di sterline per fornire maggiori strutture di ricarica nelle aree residenziali; l’intento è quello di azzerare completamente le emissioni di CO2 entro il 2050.




Articoli correlati

Privacy Policy Cookie Policy