Aggiornamento Protezione Civile, bollettino 22 aprile: calano ancora i positivi

La Protezione civile, nella giornata di oggi mercoledì 22 aprile ha diramato il bollettino in merito ai numeri dell’epidemia da Covid-19 in Italia.

Coronavirus

Nel bollettino diffuso dal Dipartimento della Protezione Civile, nell’ambito del monitoraggio della diffusione del coronavirus sul territorio, il totale delle persone contagiate è ad oggi di 187.327 con un incremento rispetto a ieri di 3.370. nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 107.699, 10 in meno rispetto a ieri. Purtroppo cresce il numero dei deceduti: 437 nelle ultime 24 ore che portano il bilancio complessivo a 25.085. I pazienti guariti sono in totale 54.543, 2.943 in più rispetto a ieri.

Coronavirus Lombardia, l’aggiornamento della Regione del 22 aprile

In conferenza giornaliera da Palazzo Lombardia sono stati aggiornati i dati in merito all’epidemia da Covid-19 nella regione. I casi positivi  sono saliti a 69.0921.161 in più rispetto alla giornata di ieri. Il bilancio delle vittime, invece, si è aggravato ancora arrivando a 12.740, ossia 161 decessi in più nelle ultime 24 ore.

Protezione Civile, bollettino: i numeri del Covid-19 in Italia nella giornata di martedì 21 aprile

Nella nota pubblicata dal Dipartimento della Protezione Civile, nell’ambito del monitoraggio della diffusione del coronavirus sul territorio, il totale delle persone contagiate era salito a 183.957. Il numero totale di positivi era di 107.709. Purtroppo cresciuto anche il numero dei deceduti che nella giornata di ieri aveva registrato un importante incremento, facendo salire il totale a 24.648. Anche il numero dei guariti era cresciuto: nella giornata di ieri si registravano 51.600 persone guarite.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Coronavirus, in Italia è record di guariti, calano ancora i pazienti in terapia intensiva

Protezione Civile, l’aggiornamento sui numeri del Covid-19 di lunedì 20 aprile

Nella giornata di lunedì Angelo Borrelli ha comunicato che i casi  positivi erano saliti a 108.237 facendo registrare il primo decremento dall’inizio dell’emergenza. Aggravato però il bilancio delle vittime giunto a 24.114 in totale. Salito anche il numero dei guariti 48.877.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Aggiornamento Protezione Civile: 108.237 positivi, 24.114 vittime e 48.877 guariti

Bonus Turismo, la proposta per risollevare l’economia del Paese

Stiamo pensando, per sostenere il turismo interno, ad un bonus turismo a supporto dell’economia italiana“. Così la sottosegretaria al Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde, ai microfoni di Mattino Cinque, ha parlato della ripartenza che dovrà prevedere anche un supporto al turismo, settore molto importante per il nostro Paese. La sottosegretaria al Mise ha poi aggiunto che è importante non concentrarsi in merito alle riaperture sul quando, bensì sul come.

La risposta alle parole della Todde è arrivata durante la trasmissione da parte l’esponente di Fratelli d’Italia Riccardo Zucconi che in collegamento con Mattino Cinque ha attaccato la sottosegretaria.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Bonus Turismo, la proposta per risollevare l’economia del Paese

Italia, ragazza incinta guarisce dal virus grazie a terapia sperimentale: primo caso al mondo

Una speranza contro il Covid-19 arriva dall’ospedale di MantovaPamela, una ragazza di 28 anni in dolce attesa, è guarita dopo essere risultata positiva al tampone per il coronavirus. La 28enne è stata sottoposta ad un trattamento di plasmaterapia, ossia attraverso infusione di sangue contenente del plasma iperimmune prelevato da soggetti guariti dal virus. Quello di Pamela, secondo quanto riferito dal nosocomio lombardo, sarebbe il primo caso al mondo di paziente incinta guarito attraverso questo tipo di trattamento, una speranza dunque contro il virus.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Italia, ragazza incinta guarisce dal virus grazie a terapia sperimentale: primo caso al mondo

Fase 2 | c’è una nuova data proposta da Colao

Il Governo, in collaborazione con la task force al cui capo vi è Vincenzo Colao, ha reso noto che “il prossimo step mobiliterà tra i 2,7 e i 2,8 milioni di italiani”. Ma ad essere tanto attesa è la data d’inizio della Fase 2. Colao ha sottoposto all’attenzione del Premier tutte le ipotesi vagliate dal suo staff, nonché quelle che sarebbero le condizioni ottimali affinchè si possa dare inizio alla ripartenza. Per l’ex Ad di Vodafone sarebbe possibile ripartire il 27 aprile, senza attendere il 4 maggio.

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Fase 2 | c’è una nuova data proposta da Colao

Cassa integrazione in arrivo. L’Inps comunica la data

I lavoratori italiani attendono con trepidante attesa la cassa integrazione, in questo momento di crisi, che però tarda ad arrivare. Eppure i tempi pare non saranno brevi, si parla di 30 giorni, a meno che i datori di lavoro non decidessero di anticipare il pagamento. 

PER APPROFONDIRE LEGGI QUI —> Cassa integrazione in arrivo. L’inps comunica la data

Ulteriore criticità è sorta in merito alla compilazione delle richieste da parte delle regioni, alcune delle quali non hanno provveduto subito ad inviarle.