Ambiente Green Il ritiro del ghiaccio artico espone al sole un...

Il ritiro del ghiaccio artico espone al sole un paesaggio rimasto “invisibile” per 120.000 anni

-

- Advertisment -




Il ritiro dei ghiacciai dell’Artico sta mostrando paesaggi che non vedono la luce del sole da quasi 120.000 anni. Questi panorami rocciosi sono stati coperti di ghiaccio dall’Eemian, periodo in cui le temperature medie erano fino a 2 gradi Celsius più calde di quelle attuali e livelli del mare fino a 9 metri più alti.

“L’ultimo secolo è probabilmente il più caldo degli ultimi 120.000 anni fa”, ha dichiarato Simon Pendleton, capo dello studio e studente di dottorato presso l’Università del Colorado. Pendleton e i suoi colleghi hanno attraversato questi antichi paesaggi prelevando campioni sull’isola di Baffin, in Canada. L’isola è circondata da fiordi, ma il suo interno è dominato da pianure di tundra ad alta quota, relativamente pianeggianti.

Queste pianure sono ricoperte da sottili calotte di ghiaccio. Poiché il paesaggio è così piatto, le calotte glaciali non scorrono e scivolano come i ghiacciai tipici. Invece, si siedono semplicemente sulla roccia e sul terreno sottostanti, conservando tutto sotto di loro come il vetro di una teca da museo.




Ciò che è conservato include minuscole piante artiche e muschi. Mentre il ghiaccio si scioglie, questa antica e delicata vegetazione viene esposta. Il vento e l’acqua distruggono le piante perdute da tempo in pochi mesi, ma se i ricercatori possono raggiungerle prima, possono usare la datazione al radiocarbonio per determinare la loro età.

La datazione al radiocarbonio misura i livelli di un isotopo di carbonio in lento decadimento, il carbonio-14. Poiché gli scienziati sanno quanto velocemente il carbonio-14 decade, e le piante lo assorbono tramite la fotosintesi, possono usare la quantità di isotopo in un campione organico per determinare la sua età.

Pendleton e i suoi colleghi hanno prelevato 124 campioni da 30 località intorno all’Isola Baffin orientale, il tutto a circa 1 m dal bordo della moderna calotta di ghiaccio, l’area più recentemente esposta a scioglimento ed in cui i resti di piante antiche non erano ancora stati erosi. Hanno scoperto che tutti i loro campioni erano vecchi di almeno 40.000 anni.




Latest news

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre: 18,3 °C

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre: 18,3 °C. La lettura, presa ad Esperanza sulla punta settentrionale...

Spagna, regione delle Asturie: decapitato l’ennesimo lupo

Come ultimo attacco barbarico contro una specie che è costantemente a rischio in Spagna, i bracconieri nella regione settentrionale...

Giappone, il governo vuol scaricare nell’Oceano l’acqua contaminata di Fukushima?

Nel mese di marzo 2011 ci fu un terribile terremoto e un devastante tsunami che sconvolse il nord del...

Diversi koala uccisi e feriti dopo il disboscamento di alberi d’eucalipto

Residenti e politici australiani hanno chiesto un'indagine immediata su quello che è stato etichettato come il "massacro di koala"...
- Advertisement -

Le popolazioni di asini stanno diminuendo drasticamente in tutto il mondo

A serio rischio estinzione le popolazioni di asini in tutto il mondo. Il massacro nei loro confronti continua, con...

La bellissima Falena di Luna che vive soltanto per pochi giorni

Nel corso della storia, le farfalle sono state spesso associate a simboli di rinascita, rigenerazione e rinnovamento, e persino...

Must read

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre: 18,3 °C

Registrata in Antartide la temperatura più alta di sempre:...

Spagna, regione delle Asturie: decapitato l’ennesimo lupo

Come ultimo attacco barbarico contro una specie che è...
- Advertisement -

You might also likeRELATED
Recommended to you